POP (Pieces of Paper) SHOW

Sotto il nome di AA.VV.- Anonimo vengono complessivamente catalogate le collezioni di found photography di  s.t. foto libreria galleria: immagini anonime di diversa epoca e nazionalità, di matrice familiare, vernacolare e dilettantesca, o di autori non identificati; ma anche foto prodotte da agenzie, studi, o singoli professionisti del passato, valorizzate attraverso diverse strategie di riappropriazione e riformattazione del loro contenuto originario.
Oltre a curare il format espositivo con cui vengono riproposte le singole stampe fotografiche d’epoca,  s.t. produce delle nuove edizioni su supporti e formati diversi, a partire dalla scansione delle immagini originali.

La collezione POP (Pieces of Paper) SHOW è stata esposta per la prima volta nel 2008 da s.t., durante la III Edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.
Il progetto nasce dal ritrovamento di un insolito archivio di immagini sul cinema del passato: una collezione di migliaia di stampe fotografiche in bianco e nero destinate a illustrare la programmazione televisiva dei film sulla stampa periodica del secolo scorso, e a tale scopo ricolorate a mano.
Per valorizzare il passaggio di un film sul piccolo schermo, i rotocalchi specializzati dell’epoca (come il Radiocorriere TV) avevano scelto di puntare sulle immagini a colori: anche se i film erano in bianco e nero e anche se la TV italiana trasmetteva comunque ancora solo in bianco e nero.
Un’agenzia fotografica, la Team Editorial Services, provvedeva dunque alla ricerca delle immagini necessarie, che venivano spesso rifotografate, stampate in bianco e nero e poi colorate a mano, con matite a cera o pastelli all’anilina.
Il risultato è la produzione su scala seriale di una moltitudine di opere su carta anonime quanto uniche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *